Le origini del Tai Chi Quan

Il Tai Ji Quan è un'arte marziale basata sui principi energetici della medicina tradizionale cinese. Nasce anticamente in Cina come stile interno di Kung Fu.
Oggi è praticata principalmente come attività per il benessere psicofisico.
Il termine "Tai Ji Quan" è traducibile con "pugilato della suprema polarità".

Tai ji Quan serpente_gruLA LEGGENDA

Si narra che intorno al 1200 d.C., sulle pendici del monte Wu Tang, vivesse un monaco taoista di nome Chang San Feng. Esperto di arti marziali, un giorno assistette al combattimento tra una gazza ed un serpente. Osservandoli, egli comprese come la sinuosità circolare del rettile fosse particolarmente efficace contro gli attacchi diretti del volatile. Il monaco decise, allora, ispirandosi a tali movimenti, di dar vita alla morbida arte del Tai Ji. Come accadeva per il serpente, il Tai Ji Quan non basa le speranze di vittoria del praticante sulla sua superiorità atletico-muscolare rispetto all’avversario, ma sull'utilizzo di sottili forze interiori che generano armonia e fluidità.

Osservando il serpente, Chang San Feng aveva compreso il principio fondamentale del Tai Ji: "evitare di fare forza contro forza", che sarebbe giunto fino ai giorni nostri. Non è questa l’unica leggenda che spiega l’origine del Tai Ji Quan. Ve ne sono diverse, così come molteplici sono gli stili che interpretano quest’arte. I più noti sono: WuSunChen e Yang

Tai ji Quan Yang Lu Chan

Yang Lu Chan

LA FAMIGLIA CHEN E YANG LU CHAN

Le prime tracce storiche  dell'arte risalgono però al diciassettesimo secolo nel villaggio della famiglia Chen, nella provincia di Hénàn.
Si racconta che nel XIX secolo la famiglia Chen, praticasse uno stile proprio di Tai Ji Quan e che questo fosse stato tramandato solamente ai familiari come utile sistema di difesa del villaggio in cui vivevano.

Pare che un servitore, Yang Lu Chan, riuscì ad osservare di nascosto tali tecniche marziali e ne rimase affascinato, tanto da riprodurle in segreto nel poco tempo libero, applicandosi con grande impegno. Un giorno, però, fu scoperto dai padroni, che avrebbero potuto punirlo severamente per la sua audacia.
Ma, contrariamente ad ogni previsione, essi decisero di ammetterlo ai loro studi e alla loro pratica, tanto l’abilità e la passione del servo li aveva favorevolmente impressionati.
In seguito Yang Lu chan si fece conoscere per i numerosi combattimenti contro altri maestri di arti marziali, che vinse sempre e che gli valsero il titolo di "Yang il sempre vittorioso".

 

 

Tai ji Quan Yang Cheng Fu

Yang Cheng Fu

YANG CHEN FU CODIFICA LO STILE YANG

Fu così che tale arte passò da Yang Lu Chan ai suoi figli e, da loro, al nipote Yang Cheng Fu, che ne modificò diverse posizioni semplificandole così da elaborare una pratica accessibile a tutti, dal prezioso valore riequilibrante a livello energetico e dagli innumerevoli aspetti positivi per corpo e mente. Nasceva, così, l'ormai noto stile Yang. GUARDA YANG CHEN FU FORMA 108 MOVIMENTI

 

 

 

LA FAMIGLIA YANG

Lo stile Yang è oggi lo stile più noto ed insegnato, tanto da essere spesso identificato col Tai chi quan stesso. Lo stile "Originale" è sempre depositato e gestito dalla Famiglia Yang, nella quale è ben delineata la linea dei suoi appartenenti circa la responsabilità nel tempo della tradizione dello stile. Essi sono:

  • 1ª Generazione: Yang Lu Chan
  • 2ª Generazione: Yang Jian Hou
  • 3ª Generazione: Yang Chen Fu
  • 4ª Generazione: Yang Zhen Duo
  • 5ª Generazione: Yang Jun

Il Tai Chi Quan praticato e insegnato dal Maestro Marco Gamuzza e quindi da tutti i nostri praticanti gli è stato trasmesso dal  Maestro Yang Lin Sheng e dalla Maestra Liù Chun Yan, quest'ultima allieva diretta del Maestro Yang Zhen Duò.

 

Vuoi conoscere gli orari dei corsi di Tai Ji Quan? Clicca qui per saperne di più