Qi Xie – Le armi

Nelle arti marziali cinesi l'uso delle armi si è sviluppato parallelamente alla pratica a mani nude: non esistono dunque stili che affrontino esclusivamente lo studio delle armi. Ogni stile applica i propri principi in qualsiasi situazione di combattimento, sia che si combatta a mani nude sia che si combatta con un'arma,  la quale dovrà essere considerata un vero e proprio prolungamento del proprio corpo.

Nella tradizione delle arti marziali cinesi sono quattro le armi considerate fondamentali:

Tra queste, l'arma base con cui ogni allievo della nostra scuola comincia la sua pratica è il Gun. Un'altra arma base insegnata nei nostri corsi è lo Shuang jie Gun (meglio conosciuto come Nunchaku). Lo studio delle armi superiori è comprensibilmente affrontato solo dopo che il praticante ha appreso e assimilato in profondità l'utilizzo dell'arma base.

La Teoria dei 5 Elementi applicata alle armi

Le influenze che taoismo e confucianesimo hanno apportato alle arti marziali hanno fatto sì che la teoria dei cinque elementi si unisse alla contrapposizione tra le cinque armi fondamentali (compreso anche il pugno come simbolo del combattimento a mani nude). Le relazioni sono le seguenti:

terra - pugno   |   legno - bastone   |   metallo - sciabola   |   fuoco - lancia   |   acqua - spada

Come nella teoria degli elementi per cui un elemento ne crea e ne distrugge uno, e a sua volta viene creato e distrutto da un altro, così ogni arma batte la successiva e viene sconfitta dalla precedente.

CICLO DI DOMINAZIONE APPLICATO ALLE ARMI

  1. Poiché tutto nasce dalla terra, allora si deve sempre partire nell'apprendimento dalle tecniche a mano nuda:
  2. Il legno domina la terra, come la zappa solca il terreno, quindi anche l'arma più semplice come il bastone può battere un uomo disarmato.
  3. Il metallo taglia il legno, perciò la sciabola batte il bastone.
  4. Il fuoco forgia il metallo, così la lancia vince la sciabola.
  5. L'acqua spegne il fuoco, come la spada, l'arma dai movimenti più fluidi, sconfigge la lancia.
  6. Infine, la terra domina l'acqua, quindi il pugno batte la spada; questo a simboleggiare il fatto che chi ha compiuto tutto il ciclo d'istruzione è diventato un Maestro ed è in grado di battere a mani nude anche l'arma più nobile.